30. gennaio 2018
Il Collegio cita innanzi tutto una Sentenza CTR Lombardia del 2016, secondo la quale "è sempre consentito al contribuente emendare qualsiasi errore, di fatto e di diritto, contenuto in una dichiarazione presentata all'amministrazione... il termine di decadenza del procedimento amministrativo non incide sul processo tributario e dunque non conta la data di presentazione della dichiarazione integrativa ... Questo in quanto le decadenze della fase amministrativa non sono applicabili al...
12. dicembre 2017
In questo caso la Direzione Provinciale di Torino contestava che la dichiarazione integrativa era stata presentata oltre il termine di emendabilità di cui all’art. 2, comma 8 bis, DPR 322/1998 ed il non aver presentato alcuna istanza di rimborso, evidenziando “altresì che il mancato inserimento dei dati contabili dell’agevolazione Tremonti ambientale è espressione della volontà del contribuente". I Giudici invece decidono che ""Invero nel caso di specie innegabile appare la necessità...

29. novembre 2017
Nell’ambito di un contenzioso in cui l’Ufficio contestava la formula di calcolo della nostra perizia, la Commissione, “esaminati gli atti di causa ritiene di accogliere il ricorso, stanti le sentenze citate che hanno approvato lo schema di calcolo effettuato nella perizia.... Ciò significa che nel caso di specie di applicano le norme della Comunità europea. L'Ufficio, pertanto non ha la possibilità di contestare il calcolo effettuato nella perizia allegata, calcolo che è stato...
06. novembre 2017
Il caso riguarda una società di scopo per la realizzazione di una centrale idroelettrica. L'Agenzia delle Entrate di Aosta contesta l'emendabilità della dichiarazione dei redditi a posteriori con una dichiarazione a favore oltre i termini ordinari perchè nella fattispecie non si trattava di errore contabile, bensì di opzione agevolativa rimessa alla scelta del contribuente, senza che vi fosse alcun dubbio sulla cumulabilità di tale agevolazione con altre misure agevolative per gli impianti...

03. novembre 2017
Contenzioso relativo all’’acquisto di un impianto fotovoltaico con totale cessione dell’energia. L’Ufficio contesta, tra le altre cose, “il carattere ambientale dell'investimento, sottolineando che l'energia elettrica prodotta dall'odierna ricorrente attraverso l'impianto fotovoltaico non viene impiegata nel ciclo produttivo, così da consentire un abbattimento delle emissioni inquinanti, ma viene immessa direttamente in rete”. La Commissione rileva che “Sennonché, come...
02. novembre 2017
L’agenzia delle Entrate non può introdurre nuovi adempimenti attraverso una circolare: non si tratta, infatti, di una fonte normativa e pertanto non può disciplinare situazioni e circostanze non espressamente previste per legge. A confermare questo principio è la Corte di cassazione con un’ordinanza. Nel caso specifico, l’agenzia delle Entrate ha recuperato, con specifico atto, un credito di imposta utilizzato da un contribuente perché sulla fattura di acquisto del bene non era stata...

31. ottobre 2017
In questo caso di tratta di una Tremonti ambientale per due impianti eolici da una società di scopo, dove l'Agenzia delle Entrate di Aosta contesta sostanzialmente le stese cose, ovvero la quantificazione bassa e approssimativa dell'impianto tradizionale alternativo, sostenendo che il paragone andrebbe fatto con una centrale elettrica a vapore e che i gruppi elettrogeni anche definiti "energie portatili" sono destinati ad un utilizzo ben diverso da quello della produzione di energia per la...
30. ottobre 2017
La Commissione Tributaria Provinciale di Ancona, nell’ambito di un contenzioso a fronte della contestazione del criterio adottato per la quantificazione del beneficio di cui alla Tremonti ambientale, ed in particolare il riconoscimento dei costi relativi agli ammortamenti dell’impianto fotovoltaico, accogliendo le motivazioni della ricorrente, dispone che: “…relativamente agli ammortamenti ammissibili, la tesi dell’Ufficio non è condivisibile. In realtà, proprio seguendo il filo...

26. ottobre 2017
A fronte di una Tremonti ambientale per un impianto idroelettrico da una società di scopo, l'Agenzia delle Entrate di Aosta contesta la quantificazione bassa e approssimativa dell'impianto tradizionale alternativo, sostenendo che il paragone andrebbe fatto con una centrale elettrica a vapore (??!!??? questo dimostra, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che le contestazioni non hanno nulla di reale e sono fatte da chi non conosce l'abc della produzione di energia elettrica e non ha nessunissima...
26. ottobre 2017
La Direzione Provinciale dell'Agenzia delle Entrate prima annulla la dichiarazione integrativa e poi la rettifica avvalendosi dell'art. 41 bis del DPR n. 600/1973. Nelle sue controdeduzioni dichiara quindi che non vi sarebbe nessuna contradditorietà o illogicità per il fatto che è stata rettificata una dichiarazione integrativa precedentemente annullata perchè, medio tempore, è cambiata la normativa sulla c.d. integrativa a favore e pertanto quella che era una dichiarazione tardiva e...

Mostra altro