Post con il tag: "(ricorso)"



02. novembre 2017
L’agenzia delle Entrate non può introdurre nuovi adempimenti attraverso una circolare: non si tratta, infatti, di una fonte normativa e pertanto non può disciplinare situazioni e circostanze non espressamente previste per legge. A confermare questo principio è la Corte di cassazione con un’ordinanza. Nel caso specifico, l’agenzia delle Entrate ha recuperato, con specifico atto, un credito di imposta utilizzato da un contribuente perché sulla fattura di acquisto del bene non era stata...
31. ottobre 2017
In questo caso di tratta di una Tremonti ambientale per due impianti eolici da una società di scopo, dove l'Agenzia delle Entrate di Aosta contesta sostanzialmente le stese cose, ovvero la quantificazione bassa e approssimativa dell'impianto tradizionale alternativo, sostenendo che il paragone andrebbe fatto con una centrale elettrica a vapore e che i gruppi elettrogeni anche definiti "energie portatili" sono destinati ad un utilizzo ben diverso da quello della produzione di energia per la...
26. ottobre 2017
A fronte di una Tremonti ambientale per un impianto idroelettrico da una società di scopo, l'Agenzia delle Entrate di Aosta contesta la quantificazione bassa e approssimativa dell'impianto tradizionale alternativo, sostenendo che il paragone andrebbe fatto con una centrale elettrica a vapore (??!!??? questo dimostra, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che le contestazioni non hanno nulla di reale e sono fatte da chi non conosce l'abc della produzione di energia elettrica e non ha nessunissima...
16. ottobre 2017
La sentenza Commissione Tributaria Regionale della Lombardia del giugno 2016 è divenuta definitiva in quanto non appellata dall'Agenzia delle Entrate (sentenza passata in giudicato). Inoltre, il MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze), socio unico del GSE, ha pubblicato tale sentenza ad "Uso Ricerca e Studi", in sostanza dando ulteriore valore probatorio alla sentenza. L'accertamento contestava l'avvenuto investimento ambientale e riconosceva illegittima la cumulabilità con il III°...
28. giugno 2017
In un caso di contestazione della procedura della Circolare 31/E/2013, su una nostra perizia, la CTP Torino, dopo aver ritenuto corretta l'applicazione della correzione di un errore contabile legato all'incertezza interpretativa, evidenzia che “le ragioni dell’accoglimento trovano anche uno spunto nell’art. 5 d.l. 193/2016, convertito in legge 225/2016, norma che si ritiene di interpretazione autentica (e come tale con fisiologico effetto retroattivo) dell’art. 2 comma 8 legge 322/1998,...
30. maggio 2017
in questo caso (nostra perizia) la Direz. Prov. di Reggio Emilia disconosceva l’applicazione della Circolare 31/E/2013 perché “… non si è in presenza di alcun “errore contabile”, dal momento che non vi è stata alcuna impropria o mancata applicazione di un principio contabile, né di errori matematici, nè di erronee interpretazioni di fatti o negligenze”. Il Collegio della Comm. Trib. Prov. di Reggio nell’Emilia, invece, “… ritiene fondate le argomentazioni di parte...
30. marzo 2017
Come esplicitato in una Sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Aosta su un caso di Tremonti ambientale, “Giova sottolineare che i “documenti di prassi” sono vincolanti per gli uffici sottoposti, i quali non possono discostarsene (Cass. Sent. N. ....../2007 e Ord. n. ......./2014). Diversamente operando, l’Ente pubblico violerebbe il principio del legittimo affidamento (art. 10 legge 212/2000)”.
20. febbraio 2017
La Direzione Provinciale II di Milano, in un contenzioso nato da silenzio-rifiuto a istanza di rimborso, con fruizione nel 2014 per due impianti fotovoltaici realizzati nel 2010, per tramite del proprio ufficio legale, ha abbandonato il contenzioso per cessata materia del contendere concedendo così il rimborso. È chiaro e scontato quindi che l’Ufficio da un lato nulla ha più da eccepire sulla tempistica di avvio del procedimento, ovvero sulla possibilità di fruizione nel 2014 per gli...
13. febbraio 2017
La Direzione Provinciale di Trapani notificava a un nostro cliente una cartella di pagamento a fronte dell'esposizione in Unico 2013, presentato con dichiarazione integrativa, della detassazione degli investimenti ambientali, utilizzando in compensazione il credito d'imposta emerso nei termini consentiti dalla Legge. L'Ufficio ha quindi provveduto ad una propria verifica fiscale volta anche a controllare la sussistenza dell'agevolazione, esaminando tutta la relativa documentazione, compresa la...
16. dicembre 2016
L'Agenzia delle Entrate di Treviso ha accolto l'applicazione della Circolare 31/E_2013 a seguito di Avviso Bonario da controllo automatizzato delle dichiarazione dei redditi. Nel merito, il nostro cliente ha realizzato nel 2011 un impianto fotovoltaico sul tetto del proprio opificio, e nel 2014 ha applicato la Circolare 31/E_2013 per il recupero della detassazione così come calcolata nella nostra perizia, pari a € 919.946,88 con conseguente beneficio Ires di € 252.985,39. A seguito della...

Mostra altro