Post con il tag: "(DRE)"



02. novembre 2017
L’agenzia delle Entrate non può introdurre nuovi adempimenti attraverso una circolare: non si tratta, infatti, di una fonte normativa e pertanto non può disciplinare situazioni e circostanze non espressamente previste per legge. A confermare questo principio è la Corte di cassazione con un’ordinanza. Nel caso specifico, l’agenzia delle Entrate ha recuperato, con specifico atto, un credito di imposta utilizzato da un contribuente perché sulla fattura di acquisto del bene non era stata...
28. giugno 2017
La Comm. Trib. Prov. di Torino evidenzia come "Ad ulteriore rinforzo delle tesi sostenute da parte ricorrente c’è la considerazione della non omogeneità della linea tenuta dall’amministrazione finanziaria per ipotesi analoghe, in cui si è prevenuti all’autotutela e alla cessazione della materia del contendere (Ag. Entrate Direzione Provinciale di Lucca del 13/09/2016; Ag. Entrate Direzione Provinciale 2 di Milano del 09/06/2016; Ag. Entrate Direzione Provinciale di Trapani del...
30. maggio 2017
in questo caso (nostra perizia) la Direz. Prov. di Reggio Emilia disconosceva l’applicazione della Circolare 31/E/2013 perché “… non si è in presenza di alcun “errore contabile”, dal momento che non vi è stata alcuna impropria o mancata applicazione di un principio contabile, né di errori matematici, nè di erronee interpretazioni di fatti o negligenze”. Il Collegio della Comm. Trib. Prov. di Reggio nell’Emilia, invece, “… ritiene fondate le argomentazioni di parte...
30. marzo 2017
Come esplicitato in una Sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Aosta su un caso di Tremonti ambientale, “Giova sottolineare che i “documenti di prassi” sono vincolanti per gli uffici sottoposti, i quali non possono discostarsene (Cass. Sent. N. ....../2007 e Ord. n. ......./2014). Diversamente operando, l’Ente pubblico violerebbe il principio del legittimo affidamento (art. 10 legge 212/2000)”.
28. febbraio 2017
Per la Comm. Trib. Prov. di Milano “... come si legge nel ricorso stesso, la società fu coinvolta, come gli altri operatori del settore, nella situazione di incertezza che si era creata, medio tempore, circa la possibilità di cumulare le agevolazioni della c.d. “Tremonti Ambiente”, con altre agevolazioni del settore. A seguito della soluzione, per via normativa, di tale incertezza, la società recuperava le maggiori imposte versate e collegate alla suindicata agevolazione, presentando...
20. febbraio 2017
La Direzione Provinciale II di Milano, in un contenzioso nato da silenzio-rifiuto a istanza di rimborso, con fruizione nel 2014 per due impianti fotovoltaici realizzati nel 2010, per tramite del proprio ufficio legale, ha abbandonato il contenzioso per cessata materia del contendere concedendo così il rimborso. È chiaro e scontato quindi che l’Ufficio da un lato nulla ha più da eccepire sulla tempistica di avvio del procedimento, ovvero sulla possibilità di fruizione nel 2014 per gli...
16. dicembre 2016
L'Agenzia delle Entrate di Treviso ha accolto l'applicazione della Circolare 31/E_2013 a seguito di Avviso Bonario da controllo automatizzato delle dichiarazione dei redditi. Nel merito, il nostro cliente ha realizzato nel 2011 un impianto fotovoltaico sul tetto del proprio opificio, e nel 2014 ha applicato la Circolare 31/E_2013 per il recupero della detassazione così come calcolata nella nostra perizia, pari a € 919.946,88 con conseguente beneficio Ires di € 252.985,39. A seguito della...
20. settembre 2016
La Direzione Provinciale di Lucca, nell’ambito di un contenzioso per l’applicazione della Tremonti ambientale ad un impianto fotovoltaico, nato da una istanza di rimborso a cui l’Agenzia delle Entrate non aveva risposto adottando così il cosiddetto approccio del silenzio-rifiuto, ha abbandonato il contenzioso per cessata materia del contendere concedendo così il rimborso. È chiaro e scontato quindi che l’Ufficio da un lato nulla ha più da eccepire sulla tempistica di avvio del...
30. marzo 2016
Abbiamo avuto la risposta ad un interpello al quale risponde direttamente la Direzione Centrale Normativa dell’Agenzia delle Entrate (DCN) è quindi con un valore interpretativo trasversale. Il caso riguarda un’azienda che ha realizzato un impianto fotovoltaico nel 2010 e chiede di confermare la possibilità di riportare nei periodi di imposta successivi l’importo della perditafiscale, senza limiti temporali, fino ad esaurimento. La DCN ha precisato che: è possibile beneficiare...
29. gennaio 2016
Secondo l'Agenzia delle Entrate di Genova, le ragioni di incertezza sull'applicabulità del benefici non valevano a sanare l'omissione in sede di dichiarazione dei redditi, per cui solo per ragioni soggettive, prive di ogni valenza ai fini tributari, la società aveva deciso di non usufruire all'epoca del beneficio; nè poteva ammettersi che dichiarazioni rese in base a precise scelte, apparse molto tempo dopo sfavorevoli all'interessato, potessero essere infirmate od integrate da valutazioni...

Mostra altro