Post con il tag: "(fotovoltaico)"



20. novembre 2017
Il caso tratta di impianti fotovoltaici incentivati con il 3° e 4° conto energia. L'Agenzia delle Entrate nulla eccepisce in merito alla cumulabilità. Nelle Motivazioni alla decisione, la Commissione osserva che il “Fino all’emanazione del DM 5 luglio 2012 che approvava il “V conto energia”, sussisteva un divieto di cumulo tra le agevolazioni fiscali previste dall’art. 6 della legge n. 388 del 2000 (cosiddetta “Tremonti Ambiente”) e la tariffa incentivante prevista dai vari...
31. ottobre 2017
In questo caso si tratta di un impianto fotovoltaico soggetto al IV conto energia (DM5 maggio 2011). Per l'Agenzia delle Entrate il disconoscimento della detassazione si fonda sull'incumulabilità dell'agevolazione fiscale con quelle del IV conto energia, per il quale «non è previsto, neppure astrattamente, alcun cumulo con il regime di "detassazione ambientale" previsto dalla "Tremonti ambiente»". La Commissione osserva: “Deve in primo luogo essere evidenziato che con il citato art. 19...
30. ottobre 2017
In questo caso si tratta di un investimento in un impianto fotovoltaico con tariffa incentivante DM 05/05/2011 (IV conto energia). Nulla è stato sollevato in ordine alla cumulabilità. Anche qui nei passaggi si esplicita che il dubbio riguardo l’accesso all’agevolazione è stato “risolto in senso favorevole dalla pubblicazione del DM 5/7/2012, per cui è applicabile la detassazione…”.
30. ottobre 2017
La Commissione Tributaria Provinciale di Ancona, nell’ambito di un contenzioso a fronte della contestazione del criterio adottato per la quantificazione del beneficio di cui alla Tremonti ambientale, ed in particolare il riconoscimento dei costi relativi agli ammortamenti dell’impianto fotovoltaico, accogliendo le motivazioni della ricorrente, dispone che: “…relativamente agli ammortamenti ammissibili, la tesi dell’Ufficio non è condivisibile. In realtà, proprio seguendo il filo...
16. ottobre 2017
La sentenza Commissione Tributaria Regionale della Lombardia del giugno 2016 è divenuta definitiva in quanto non appellata dall'Agenzia delle Entrate (sentenza passata in giudicato). Inoltre, il MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze), socio unico del GSE, ha pubblicato tale sentenza ad "Uso Ricerca e Studi", in sostanza dando ulteriore valore probatorio alla sentenza. L'accertamento contestava l'avvenuto investimento ambientale e riconosceva illegittima la cumulabilità con il III°...
03. ottobre 2017
La Direzione Provinciale di Cuneo contestava la presentazione di un'integrativa in ritardo rispetto ai termini annuali previsti. Per i Giudici della Commissione Tributaria Provinciale di Cuneo, nella sentenza resa nota qualche giorno fa, invece "...la giurisprudenza recente si è ormai orientata a favore della tesi colta a ritenere che la dichiarazione integrativa possa essere presentata oltre il termine previsto per la presentazione della dichiarazione dell'anno successivo, e ciò in omaggio...
30. agosto 2017
La Commissione Tributaria di Varese ha accolto in toto il ricorso di un cliente da noi assistito, a seguito di silenzio-rifiuto su istanza di rimborso, al quale l’Agenzia delle Entrate si è costituita in giudizio disconoscendo il diritto dell’azienda ad usufruire dell’agevolazione per le seguenti motivazioni: 1) Istanza presentata oltre il termine di 48 mesi dal versamento previsto a pena di decadenza dall’art. 38 D.P.R. 602/1973 2) l’impianto non rientra nel cd. II° conto energia...
12. luglio 2017
Si tratta di un altro contenzioso in cui veniva contestato il criterio adottato per la quantificazione del beneficio di cui alla Tremonti ambientale, ed in particolare il riconoscimento dei costi relativi agli ammortamenti dell’impianto fotovoltaico, sul presupposto che i costi di ammortamento non debbano essere considerati veri e propri costi operativi, ma una mera fictio contabile. I Giudici, confermando quanto già scritto nella precedente sentenza, scrivono: “Questa Commissione reputa...
11. luglio 2017
La Commissione Tributaria Provinciale di Torino, in un altro contenzioso a fronte di un accertamento nel quale veniva contestata la quantificazione del beneficio ritenendo non corretto il criterio adottato, i Giudici rilevano che “... gli elementi esposti dall’Agenzia delle Entrate di Torino a supporto sono però inconsistenti e infondati in fatto e in diritto… Secondo l’Agenzia, la Ricorrente, nel proprio calcolo… avrebbe erroneamente considerato l’ammortamento come un costo...
28. giugno 2017
In un caso di contestazione della procedura della Circolare 31/E/2013, su una nostra perizia, la CTP Torino, dopo aver ritenuto corretta l'applicazione della correzione di un errore contabile legato all'incertezza interpretativa, evidenzia che “le ragioni dell’accoglimento trovano anche uno spunto nell’art. 5 d.l. 193/2016, convertito in legge 225/2016, norma che si ritiene di interpretazione autentica (e come tale con fisiologico effetto retroattivo) dell’art. 2 comma 8 legge 322/1998,...

Mostra altro