La CTP Vercelli ribadisce che i nostri calcoli sono corretti

I giudici di Primo grado hanno sancito che “questa Commissione non ritiene di doversi discostare dal proprio precedente orientamento già espresso con sentenza n. ..... Con detta pronuncia questa stessa Sezione ... ha ritenuto infondate le contestazioni dell'Agenzia delle Entrate e, in particolare, ritenuto corretto l'inserimento tra i costi operativi anche delle quote di ammortamento. Anche nel caso ora in esame l'investimento rilevante ai fini del beneficio è stato correttamente computato con il c.d. "approccio incrementale", criterio di cui è stata fatta corretta applicazione. La quantificazione operata dalla ricorrente recepisce, altresì, il condivisibile ed analitico contenuto della perizia asseverata predisposta dal tecnico all'uopo incaricato ed è da ritenersi conforme alla delibera della Regione Toscana n. 372 dell'11/05/2009 che, ai fini del calcolo dell'incentivo concesso, contempla anche le quote di ammortamento. Va, invero, osservato che gli ammortamenti sono da considerarsi per definizione quali costi operativi e che la normativa che regola la fattispecie in esame fa riferimento a tutti i costi operativi, senza porre alcune limitazione”.

Scrivi commento

Commenti: 0